1. Home
  2. What's On
  3. Salone del Mobile, presentata la 60esima edizione

Salone del Mobile, presentata la 60esima edizione

Progettare la sostenibilità, celebrare la bellezza i temi al centro dell'evento a giugno con 2.000 espositori

MCA - Mario Cucinella Architects

Salone del Mobile, presentata la 60esima edizione
Scritto da Redazione The Plan -

«Da sempre il Salone del Mobile è un catalizzatore di creatività ed energie, è un generatore di bellezza, inclusione, nuove opportunità». Oggi più che mai vuole e può essere un crocevia di culture e di stili aperto al mondo. Così è stata presentata ufficialmente al Teatro Lirico la nuova edizione del Salone del Mobile di Milano dalla sua presidente Maria Porro che, come annunciato già a inizio anno, è stata posticipata a giugno, dal 7 al 12 alla fiera Milano Rho. Un’edizione che, dopo l’annullamento del 2020 e un Supersalone 2021 con oltre 60 mila presenze in soli cinque giorni, sarà la numero 60; un traguardo che si vorrà celebrare, da una parte, dando risalto ai suoi valori peculiari di qualità, innovazione e sostenibilità, dall’altra, attraverso le illustrazioni di Emiliano Ponzi. Saranno sei le locandine da lui realizzate, immagini il cui senso più profondo è quello di raccontare lo stretto rapporto tra Milano e il suo Salone, nonché illuminare attraverso uno strumento diverso i mutamenti intercorsi dal 1961 a oggi.

Join the design wave, Salone del Mobile, ©Emiliano Ponzi

Un tram, ad esempio, in corso Sempione, con tutti gli elementi necessari a collocarlo nel suo contesto storico, in bianco e nero, e tocchi di rosso. Le auto in fila accanto al tram, l'abbigliamento e l'atteggiamento delle due figure sono quel richiamo ponderato che, pur nella loro complessità, riescono a lasciare uno spazio di proiezione individuale, uno spazio vuoto all’interno del quale ogni osservatore può trasferire qualcosa di suo. È così che vi è la possibilità di fissare in un’immagine statica un rapporto e una storia in continua evoluzione come quella del Salone del Mobile. Tuttavia le immagini simbolo di questa 60esima edizione saranno fruibili anche in realtà aumentata attraverso un QR Code, così da accentuare la partecipazione del pubblico.

 

La sostenibilità

Join the design wave, Salone del Mobile, ©Emiliano Ponzi

L’obiettivo della 60esima edizione del Salone del Mobile è ambizioso, non solo perché si tratta di tornare in presenza in un periodo ritenuto congeniale e frutto del confronto con tutti i protagonisti dell’evento, ma anche per la sua attenzione programmatica alla sostenibilità:

«Il Salone sostiene la necessità di una transizione ecologica reale e immediata – ha aggiunto la presidente Porro –: proprio per questo si è deciso di renderlo un acceleratore di percorsi etici e virtuosi investendo, ad esempio, in un grande progetto curato dall’architetto Mario Cucinella. Aziende e creativi potranno toccare con mano materiali alternativi già industrializzati, lasciarsi ispirare dalla visione di aree urbane quali possibili “miniere” di materie prime, riflettere sulla funzione della casa come cellula di un organismo più complesso: la città. La sostenibilità della manifestazione è la leva competitiva».

Il Salone ha inoltre varato alcune linee guida che aiutino gli espositori e chi progetta e costruisce gli stand a seguire basilari criteri di sostenibilità. Si suggerisce loro di prediligere l’uso di materiali riutilizzabili (come il legno), di recupero (upcycling), a basso impatto ambientale o certificati FSC e PEFC; di considerare la sostenibilità logistica delle fonti di approvvigionamento dei materiali; di evitare gli sprechi di materiali, energia elettrica e acqua; di fare in modo che “adattabilità” e “disassemblabilità per il riutilizzo” siano i principi cardini nella scelta delle componenti che costituiranno il progetto, avendo già in mente dove e in che modo potranno venire riutilizzate o smaltite.

 

Design with Nature di Mario Cucinella

Design with nature, Mario Cucinella, ©Mario Cucinella, courtesy of MC Architects

L’installazione emblematica del Salone del Mobile all’insegna della sostenibilità sarà quella firmata dall’architetto Mario Cucinella, Design with Nature, all’interno del padiglione 15, un progetto in 1.400 m2 che fin dalle sue prime mosse vuole soffermarsi sul profondo senso della parola sostenibilità e sulle possibilità di creare città che siano riserve per il futuro. Per questo i cardini intorno ai quali si è fatto ruotare il lavoro sono quelli di transizione ecologica, di casa come primo tassello urbano e di città come miniera. Al primo sguardo è possibile paragonare l’installazione a un immenso tavolo dalle forme fluide e dinamiche, collocato in una piazza aperta alla socialità. Tutto questo dovrebbe condurre a un nuovo equilibrio con la natura, che è essa stessa la forza motrice del design e della scelta stessa dei materiali: tra quelli scelti per l’installazione, infatti, squame di pesce, mango e bamboo. «Il design è un luogo di pace», ha sottolineato Mario Cucinella, in questo senso anche tra uomo e natura, un punto di partenza per rinsaldare «una nuova amicizia».

Come atomi che si connettono e si dissolvono, allo stesso modo anche le parti dell’installazione verranno scomposte e riutilizzate a fine Salone: queste vivranno di nuova vita e avranno nuove destinazioni, come una piccola biblioteca per una scuola, un’aula didattica, una seduta per uno spazio pubblico, un tavolo per un laboratorio.

«Un grande spazio attento al design e all’ambiente, dedicato alla nuova socialità – ha concluso Cucinella –. Un’installazione in cui il termine “ecosistema” è fondamentale e con cui vogliamo raccontare come la visione del futuro dovrà essere ecosistemica e saper collegare conoscenze, competenze e tecnologie in una nuova generazione di materie e di design. Il “sapere ecosistemico”, se così possiamo chiamarlo, avrà lo scopo finale e unitario di far migliorare la vita attraverso un ritrovato rispetto della natura».

Tutto questo assume un valore ancor più importante tenendo conto di come, sul Pianeta, il peso degli elementi naturali, la cosiddetta global biomass, sia stato superato da quello degli elementi derivati dall'attività antropica, la antropogenic mass. Numeri, questi, riportati dallo stesso Cucinella: 1120 Gt nel primo caso, 1154 Gt nel secondo.

 

Il Salone Satellite

Design with nature, Mario Cucinella, ©Mario Cucinella, courtesy of MC Architects

Quest’anno sarà poi il momento della 23esima edizione del Salone Satellite, manifestazione dedicata agli under 35, posizionato con il suo layout rinnovato all’inizio del percorso espositivo (padiglioni 1-3). Il tema di quest’anno, Designing for our future selves / progettare per i nostri domani, sarà sviluppato intoro al concetto della piazza come luogo di incontro e di condivisione, nonché di spazio privilegiato per creare connessioni tra le scuole internazionali di design, i giovani, le nuove startup e il mondo produttivo. Insieme alle scuole e università del settore, i designer partecipanti provengono da 48 Paesi, di cui cinque – Cipro, Congo, Cuba, Nigeria, Qatar – sono nuovi al Salone Satellite.

 

La Scatola Magica, l’omaggio del Salone del Mobile a Milano

La Scatola Magica, Salone del Mobile

In occasione della sua 60esima edizione, il Salone del Mobile sceglie un approccio originale per raccontarsi e far conoscere i suoi valori fondanti a un pubblico internazionale. Dal 7 giugno al 17 giugno, nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, andrà in scena la Scatola Magica. Undici parole per undici autori: un'installazione audiovisiva site-specific dedicata a undici principi istituzionali che sono, da sempre, impressi nel suo Dna – Emozione, Impresa, Qualità, Progetto, Sistema, Comunicazione, Cultura, Giovani, Ingegno, Milano, Saper Fare. Tireranno le fila del racconto altrettanti registi italiani: Francesca Archibugi, Pappi Corsicato, Davide Rampello, Wilma Labate, Bruno Bozzetto, Luca Lucini, Claudio Giovannesi, Gianni Canova, Donato Carrisi, Daniele Ciprì, Stefano Mordini. L’obiettivo è risvegliare il senso della meraviglia per creare un’esperienza memorabile e, attraverso il linguaggio del cinema e del teatro, celebrare il compleanno della manifestazione e Milano nel segno della bellezza.

 

I numeri del Salone 2022 e gli eventi collaterali

La Scatola Magica, Salone del Mobile

Saranno più di 2.000 gli espositori del Salone del Mobile 2022, di cui oltre 600 giovani designer under 35: tutti, compresi i visitatori, si muoveranno in stand che stand che saranno, contemporaneamente, elementi architettonici e comunicativi.

Oltre al Salone, tanti saranno anche gli eventi collaterali, come il Salone Internazionale del Mobile, il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo e Workplace3.0. Quella di giugno sarà l’edizione delle biennali di EuroCucina, del suo evento collaterale FTK (Technology For the Kitchen) e del Salone Internazionale del Bagno, oltre che la seconda edizione del S.Project, l’esposizione dedicata ai prodotti di design e alle soluzioni per il mondo del progetto, che evidenzierà le più significative linee di ricerca in tema di superfici. A questi, poi, si aggiungo dibattiti e talk.

 

Altre collaborazioni

Design with nature, Mario Cucinella, ©Mario Cucinella, courtesy of MC Architects

Una borsa di studio, prevista a partire dall’anno accademico 2022-2023, che premierà due studenti, coprendo il 50% della loro quota di iscrizione è tra le nuove collaborazioni attivate per valorizzare il legame con i giovani, le scuole di design e di architettura e con Milano. Il Salone del Mobile ha deciso di rendere infatti omaggio a uno dei suoi protagonisti, Manlio Armellini, attraverso un’iniziativa condivisa con il Politecnico di Milano e dedicata agli studenti del Master in Furniture Design.

Rinnovata invece è la collaborazione con la Fondazione Teatro alla Scala: il Salone si aprirà, quest’anno, con un concerto dell’Orchestra Filarmonica diretto dal maestro Lorenzo Viotti e sarà seguito da un balletto di Roberto Bolle.

Infine il progetto Accoglienza, frutto della collaborazione con il Comune di Milano, Fondazione Fiera e le principali scuole di design della città, permetterà agli studenti di svolgere un’attività di benvenuto, fornendo al pubblico indicazioni sulla mobilità in città, sulla fiera e sugli eventi del Salone e dell’intera città.

 

|||   ISCRIVITI A THE PLAN   |||   Ricevi direttamente le più belle storie del mondo dell'architettura e del design, gli ultimi progetti realizzati, classifiche e recensioni, consigli su video, gallery e interviste

Credits

Location: Milano
Date: 7-12 giugno
Please refer to the individual images in the gallery to look through the photo credits

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054