Mottolino Headquarter a Livigno, un centro servizi all’avanguardia
  1. Home
  2. What's On
  3. Mottolino Headquarter a Livigno, un centro servizi all’avanguardia

Mottolino Headquarter a Livigno, un centro servizi all’avanguardia

Il nuovo spazio polifunzionale per lavorare e divertirsi immersi nel paesaggio alpino

Progetto CMR | LPS - Laboratorio Progettazione Sostenibile

Mottolino Headquarter a Livigno, un centro servizi all’avanguardia
Scritto da Redazione The Plan -

Scuola di sci, negozi, noleggio di sci e di mountain bike, ma anche una sala giochi, spazi per lo smart working e un ristorante: il nuovo Mottolino Headquarter a Livigno, in Valtellina, inaugura un nuovo modo di vivere la montagna, che abbina diverse attività e funzioni, in inverno e in estate, di giorno e di sera. La struttura, attualmente in fase di apertura, è la prima opera privata legata alle Olimpiadi invernali 2026 ed è stata concepita come una casa accogliente e tecnologica, costruita con i materiali della tradizione locale, quali legno e pietra: un luogo pensato per chi desidera alternare lo sport in alta quota al divertimento e al lavoro. Il progetto architettonico è stato sviluppato dall’architetto Anselmo Fontana, dello studio LPS (Laboratorio di Progettazione Sostenibile) di Livigno, mentre l’interior design è firmato da Progetto CMR, società specializzata da oltre 25 anni nella progettazione integrata, con sede centrale a Milano.

 

Mottolino HQ, un nuovo modo di vivere la montagna

Il progetto del Mottolino Headquarter nasce come riqualificazione della stazione di partenza dell’impianto di risalita di Mottolino, con l’obiettivo di integrare nuove funzioni, ripensando l’immagine complessiva del sito. «Abbiamo inserito nel progetto tutto ciò che mancava in una struttura del genere – spiega l’architetto Massimo Roj, amministratore delegato di Progetto CMR – a vantaggio dei fruitori di questi spazi». Al piano terra, che un tempo ospitava il deposito dei mezzi spazzaneve, è stato realizzato uno spazio polifunzionale, con un’area dedicata al deposito sci, fornita anche di armadietti, oltre al servizio di noleggio delle attrezzature, un negozio del marchio Mottolino Fun Mountain, la biglietteria e la postazione della scuola di sci. Le diverse attività sono organizzate intorno alla hall a tutta altezza, inondata di luce attraverso la facciata dell’edificio, completamente vetrata, e dotata di grandi ledwall che garantiscono un’esperienza immersiva ai visitatori. Questo ampio ambiente contiene anche una scala mobile panoramica che conduce ai livelli superiori: in cima si raggiunge il piano di ingresso della telecabina, mentre il mezzanino, in precedenza occupato dal deposito delle cabine, ospita ora la digital cave, uno spazio caratterizzato da un design essenziale che copre un'area di 300 m2. Il piano è stato infatti ridisegnato per ricavare due livelli ulteriori, dedicati il primo alla gaming room, dotata di simulatori di guida professionali, e il secondo alla business lounge, pensata per il co-working e completamente avvolta dal calore del legno.

 

A proposito di sport in montagna, scopri il National Speed Skating Oval, anche detto Ice Ribbon, il nuovo impianto realizzato per le Olimpiadi invernali di Pechino 2022 su progetto di Populous

 

A Livigno il primo ski working hub d'Europa

Il centro servizi prevede anche spazi dedicati al food & beverage. Il Kosmo, già locale après-ski, è stato completamente rinnovato e trasformato nel ristorante Kosmo Taste the Mountain – Livigno & AlpiNN guidato da Siria Fedrigucci e, in cucina, dallo chef Luca Armellino in quale propone un menù di cucina etica di montagna, creativo e sostenibile. Sia le specialità culinarie sia l’interior design sono strettamente legati al territorio montano, in uno spazio che vede protagonisti gli arredi in legno come il bancone bar e il lungo tavolo centrale, caratterizzato da un inserto in ambra, che lo percorre in senso longitudinale creando suggestivi giochi di luce. La direzione strategica del nuovo locale è in capo a Mo-food, la holding dello chef altoatesino Norbert Niederkofler e del socio Paolo Ferretti, titolare della società bolzanina di comunicazione Hmc.

Nella struttura trovano posto infine gli uffici della società Mottolino Fun Mountain, che prevedono spazi di incontro formali, come l’anfiteatro in legno, e informali, come l’area relax davanti al camino. Qui le pareti con finitura cemento sono abbinate al parquet e alle grandi vetrate aperte sul panorama alpino; il progetto degli interni propone un concept ispirato alle infrastrutture degli impianti di risalita, ad esempio con le funi collegate alle pulegge che diventano l’occasione per predisporre i corpi illuminanti.

Commenta l’architetto Massimo Roj: «Mottolino Fun Mountain è un progetto che vuole celebrare la maestosità e l’avventura della montagna, esaltandone il fascino attraverso ambienti dinamici e fortemente coinvolgenti, continui richiami agli elementi naturali locali e installazioni tecnologiche d’impatto. Al suo interno vi sarà il primo ski working hub in Europa, una vera e propria business lounge dove poter lavorare tra una sciata e l'altra o alla fine di una giornata di divertimento. Il risultato è uno spazio da vivere con tutti i sensi e che si rivolge ad un pubblico ampio, nel quale sarà possibile divertirsi e lavorare immersi in un paesaggio di estrema bellezza».

 

Credits

Location: Livigno (Sondrio)

Completion: 2021

Client: Mottolino Fun Mountain

Project by LPS - Laboratorio Progettazione Sostenibile

Interior design by Progetto CMR

Interior fit out: Concreta

Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054