Contemporary Jewish Museum | The Plan
  1. Home
  2. Magazine 2008
  3. The Plan 030
  4. Contemporary Jewish Museum

Contemporary Jewish Museum

Daniel Libeskind

Contemporary Jewish Museum
Scritto da Michael Webb -


L’apertura in giugno del Contemporary Jewish Museum a San Francisco, ha rappresentato l’esito felice di un atto di fiducia. Una giovane istituzione, con appena 400 metri quadri di spazio espositivo avuto in prestito, si era assunta la responsabilità di riconvertire un emblematico edificio storico della città e, nel 1998, ne aveva dato l’incarico a Daniel Libeskind. All’epoca, l’architetto aveva appena portato a termine un edificio in Germania - la Felix Nussbaum Haus a Osnabrück- e questa commissione rappresentava per lui la prima negli USA. La scommessa del committente fu doppiamente audace, poiché aveva appena rinunciato all’impegno preso con l’iconoclasta Peter Eisenman e perché a San Francisco l’architettura audace veniva ancora vista con molto sospetto. Il consiglio del Contemporary Jewish Museum era rimasto però colpito dallo spirito e dall’intuizione di Libeskind e, anche se il progetto venne successivamente ridimensionato (da 11.000 a 6.300 metri quadri) e la costruzione subì dei ritardi, l’essenziale del progetto fu comunque realizzato. Per la dinamica direttrice dell’istituzione, Connie Wolf, è stata la realizzazione di un sogno, quello di “creare un nuovo tipo di landmark, dove antico e moderno sono in continuo colloquio, e dove i confini tra arte e storia, passato e futuro, museo e spazio civico, iniziano a dissolversi”.Un secolo fa, San Francisco si riprese rapidamente da un terremoto e da un incendio devastanti, reinventandosi in stile Beaux-Arts, e diventando un esempio del movimento City Beautiful. Willis Polk ricostruì la centrale elettrica sussidiaria di Jessie Street, trasformandola in un raffinato edificio di mattoni con cornicioni in terracotta bianca: una struttura funzionale con veste di edificio civico ornamentale. Quando negli anni Settanta l’area circostante fu spianata per edificare lo Yerba Buena Conference and Arts Center, alla stazione sussidiaria - fuori servizio e diventata edificio storico - venne affidato un ruolo...

Procedi con l'acquisto per continuare a leggere
Digitale

Digitale

5.49 €
Stampata

Stampata

15.00 €
Abbonamento

Abbonamento

Da 35.00 €
Resta aggiornato sulle novità del mondo dell'architettura e del design

© Maggioli SpA • THE PLAN • Via del Pratello 8 • 40122 Bologna, Italy • T +39 051 227634 • P. IVA 02066400405 • ISSN 2499-6602 • E-ISSN 2385-2054